L’arteincorpo – Unione Femminile – Milano

L’arteincorpo

mostra collettiva

Unione Femminile

Milano

10 – 12 settembre 2019

Finissage: 12 settembre, ore 18.30, al termine dell’incontro-dibattito “Noi e il nostro corpo. Dialogo tra generazioni sull’educazione sessuale”.

Laura Ferrario parte dagli artisti del fuoco e li mischia con spirito interdisciplinare alle altre forme espressive.

Laura Ferrario, curatrice. Nasce a Seregno nel 1972 da genitori dediti alle arti del fuoco, in particolare ceramica,  vetro e porcellana. Laureata in Filosofia Estetica all’Università degli studi di Milano, si inserisce nel panorama  critico come innovatrice e promotrice delle arti del fuoco. A questo proposito fonda nel 2017, con l’amica giornalista Alessandra Palma, il Blog Arte “Giocare col Fuoco. Ceramica & Co.” in cui promuove gli artisti del fuoco attraverso interviste, articoli, fotografie, testi critici.

Espongono:

Fabio Arrabito. Nato a Ragusa nel 1989, studia scultura presso l’Accademia di belle arti di Roma. Collabora con diversi artisti, gallerie spagnole e italiane e fiere d’arte. L’esperienza lo porta a contatto con altri settori come il restauro lapideo e ligneo presso ditte private e l’opificio delle pietre dure di Firenze. Collabora con ditte specializzate in marmo come tecnico di macchinari industriali cnc (controllo numerico) tra Malta, Siena e Ragusa.

Luciana Bianchi. Nata a Milano nel 1961, ha realizzato per parecchi anni principalmente sculture di piccole e grandi dimensioni, con diverse tecniche-materiali in ambito teatrale, pubblicitario, moda, arredamento. Parallelamente si è occupata di restauro ligneo e decorazioni. Ha fatto studi artistici affiancati ad approfondimenti di tecniche artigiane.

Pat Carra. Nata a Parma nel 1954, disegna fumetti umoristici per giornali, libri, campagne di informazione, mostre. Ricama a mano vignette e strisce su tele di lino, cotone, canapa. È tra le fondatrici di Aspirina rivista acetilsatirica e del blog Erbacce. Forme di vita resistenti ai diserbanti, progetti femministi e umoristici.

Marco Cefis. Nato a Casorate Primo (Pv) nel 1982, completa gli studi a Milano presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Pittore, scultore, musicista. Il corpo umano è al centro del suo lavoro, sempre alla ricerca costante della luce, della plasticità della posa, dell’espressività del volto.

Chiara Corio. Nata a Milano nel 1962, photo-editor giornalista professionista. I suoi quadri sono collage materici, assemblaggi di stoffa carta e altri materiali di riuso, uniti a tecniche miste di pittura e disegno: acquarello, acrilico su tela, stampa su tela fotografica. I materiali utilizzati come base, supporto, decori, sono tutti di riciclo. Protagoniste nelle sue opere sono le donne, nella loro forza, bellezza e quotidianità.

Federico Demartini. Nato a Milano nel 1983, lavora come Head of Digital presso una firma dell’alta moda maschile napoletana. Laureato in fisica e appassionato di comunicazione, coltiva quotidianamente un personale e collettivo rapporto con la creatività e i creativi. Si dedica ad una ricerca continua sul linguaggio e sul comunicare attraverso la sperimentazione del bisticcio, figura retorica che consiste nell’affiancare parole simili nel suono ma diverse nel significato.

Samanta Malavasi. Nata a Carpi (Mo), nel 1973, è laureata all’Accademia di Belle Arti a Bologna, insegna arte e lavora nell’editoria per ragazzi. E’ pittrice e illustratrice. L’uso del colore su supporto trasparente è il tratto caratteristico della sua opera, ispirata al tema del “Vedere oltre”, nell’arte e nella vita.

Elisabetta Pagani. Nata a Milano nel 1951, è laureata in Lettere Moderne con indirizzo artistico. Espone in Italia e all’estero dal 1988. Dai primi lavori con tecniche tradizionali, alle sculture che possono suggerire modelli di arte programmata, fino alle ultime opere con un recupero del figurativo, le sue opere pongono la luce stessa come soggetto ed oggetto.

Cristina Sirizzotti. Nata a Milano nel 1964, ha frequentato la Scuola Superiore d’arte applicata del Castello Sforzesco e da trent’anni espone in Italia e all’estero. Lavora sia nell’ambito dei materiali ceramici, raku e terracotta, sia in ambito pittorico. Le opere soggette a cottura rappresentano maschere ancestrali, figure femminili, nascite, nudi. Le sue opere alludono ad un universo simbolico preistorico ma non caotico.

Fortuna Todisco. Nata a Bari nel giorno della Bastiglia, è laureata in Fashion Design allo IED di Milano. Ha lavorato per diversi come fashion designer, ora si dedica alla illustrazione editoriale e commerciale. Attraverso la sua opera vuole mettere il proprio talento a disposizione anche di un pubblico non specializzato, in modo da contribuire (con discrezione) a modularne il gusto estetico.

Corso di Porta Nuova 32, 20121 Milano

https://www.facebook.com/events/717823918655619/